Jump to content

Acasto

Moderators
  • Content Count

    124
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Acasto

  1. Io confido che per chi ha già BoS ci sarà un prezzo di "cortesia" del resto il gioco lo abbiamo già...
  2. 88 Lo scorso Venerdì abbiamo dato alla maggior parte di voi una buona notizia permettendo proprietari della Premium Edition di sbloccare istantaneamente le modifiche. Per aiutare gli utenti non "Premium" che vorrebbero questa opzione, stiamo offendo la possibilità di acquistare i velivoli "Premium" (La- 5 e Fw 190 a-3) ai proprietari di Standard Edition, questa offerta durerà dal 13 febbraio fino al 20 febbraio con uno sconto del 50%. I prezzi di vendita saranno disponibili sia su nostro sito che sulla pagina di Steam. Fatevi felici acquistando questi nuovi aerei, e non essere timido nell'acquistarli come regalo di San Valentino! Nel frattempo, continuiamo con una grande novità sul futuro di IL-2 Sturmovik. Partendo dal fatto che la serie attuale avrà un capitolo futuro. Lo scorso dicembre, per esempio, nessuno a parte noi era certo di quello che sarebbe successo dopo. Ma la fortuna ha benedetto il nostro duro lavoro e ora sappiamo cosa ci aspetta. Siamo orgogliosi di annunciare che il team 1CGS ha iniziato a lavorare sul prossimo titolo della serie - IL-2 Sturmovik: Battaglia di Mosca. La prossima fase di questo progetto è pianificata per iniziare nel mese di marzo - ed è quando saremo pronti a rivelare i dettagli in più e dirvi di più sulla compatibilità del nuovo gioco con BOS, programmi ad accesso anticipato ed altri dettagli importanti. E ora vi presentiamo la lista di aerei che caratterizzeranno la Battaglia di Mosca: I-16 type 24 Bf 109 E-7 MiG-3 Bf 109 F-2 IL-2 model 1941 Bf 110 E-2 Pe-2 series 35 Ju 88 A-4 E i velivoli Р-40 E-1 e Mc.202 Serie VIII saranno offerti come aerei Premium. Ricordate che i nostri aerei Premium sono per noi l'occasione di costruire velivoli interessanti e popolari che hanno fatto capolino sul fronte orientale, ma non necessariamente come combattenti regolari. P-40 E-1 MC.202 Series VIII Solo a marzo 2015 inizieremo il programma di pre-acquisto per il BOM e pubblicheremo tutte le informazioni necessarie relative alle future edizioni. Noi capiamo che avete infinite domande, e noi proveremo a rispondere al meglio sul blog degli sviluppatori. Facciamo notare che la versione 1.009 per BOS è imminente e porta con se oltre 40 aggiunte e correzioni. Questo aggiornamento sverrà distribuito alla fine di febbraio. Naturalmente, stiamo già lavorando sulle mappe di Stalingrado estativa e autunnale che verranno liberamente distribuite a tutti i giocatori di BOS nel Q3; anche il lavoro sul Dserver e Mission Editor continua. Questo è solo un po 'di quello che stiamo preparando. "Non vogliamo rovesciare tutti i fagioli di oggi". Questa primavera sarà molto promettente per tutti gli appassionati di simulazione aerea di combattimento. Un augurio di buon fine settimana a tutti!
  3. Materiale tratto da questa pagina web: DAIMLER BENZ DB.601A - ALFA ROMEO RA.1000 R.C.41 La necessità di disporre di motori con cilindri in linea di elevata potenza, indus­se il Ministero dell'Aeronautica ad indire nel 1938 un concorso, che peraltro non vide nessun la formulazione di alcun propulsore, per motori lineari eroganti una potenza compresa tra 1000 e 1500 CV. Nel contempo vennero avviati contatti con la Daimler-Benz per ottenere la licenza di produzione del DB.601, allora già in pro­duzione in Germania. L'accordo fu perfezionato nel corso del 1939 per la versione DB.601A e preve­deva, oltre alla citata licenza di produzio­ne, la cessione di alcuni motori originali (questi vennero utilizzati sia per avviare le consegne di MC.202 e RE. 2001 sia per motorizzare vari velivoli quali G.50V, CR.42DB, RO.58, Breda 201, Caproni Vizzola F.4, F.5 bis e F.7, rimasti allo stato di prototipo). Per la produzione venne prescelta l'Alfa Romeo, che disponeva di una valida organizzazione e di maestranze qualifi­cate. Nonostante queste premesse i pro­blemi da superare furono molteplici (del resto gli stessi che verranno riscontrati sia in Svezia sia in Giappone — dove tale motore veniva prodotto su licenza — sia successivamente dalla FIAT con il DB.605/RA.1050) vuoi per le leghe parti­colari vuoi peri problemi tecnici connessi con il sistema di iniezione e con il compressore, fino ad allora praticamente sconosciuti in Italia. Queste caratteristi­che erano comunque estremamente im­portanti e soprattutto l'iniezione evitava i rischi dei ritorni di fiamma e inoltre eliminava l'incidenza dell'assetto del veli­volo sull'alimentazione. Merita un accen­no particolare la produzione in leghe speciali, particolarmente in alluminio ed in electron, che venivano prodotte dall’Alfa Romeo in speciali forni elettrici ad induzione a bassa frequenza che consen­tivano di ottenere risultati pregevoli (in particolare l'albero a camme era di quali­tà eccellente e venne richiesto per l'ado­zione anche sui motori tedeschi). Inoltre il controllo "Qualità" dell'Alfa Ro­meo era severo e venivano scartati me­diamente fino al 20% dei prodotti, parte dei quali considerati come totalmente irrecuperabili. In tal modo nel 1941 venne predisposta una preserie siglata 150 RC 41 secondo la vecchia terminologia in uso presso l'Alfa Romeo. La produzione di serie del RA.1000 R.C. 41 I (come nel frattempo era stato definitivamente siglato il moto­re) ebbe inizio nel 1942. Dapprima la produzione era di 30/40 motori al mese per poi salire ad uno standard di circa 60/65. Rimaneva comun­que aperto il problema dell'insufficienza di tale produzione di fronte all'immediata necessità per MC.202 e RE 2001 con conseguenti ritardi nell'entrata in linea di tali aerei. Tutto ciò complicato dal fatto che le richieste del Ministero erano spes­so assurde non tenendo in considerazio­ne nemmeno la vita media di tali motori che era di circa 30 ore per i caccia e 50 ore per i bombardieri. Tra i dati ricavabili dalle statistiche dell'Alfa Romeo rilevia­mo che nel 1943 contro circa 1750 aerei da caccia vennero consegnati solo 1000 motori, mentre la necessità immediata era di almeno 2000 motori senza contare le necessarie riserve. Ancora una volta la mancanza di una seria pianificazione impediva di disporre per tempo di un numero adeguato di motori ed aerei in grado di competere con gli avversari. La produzione complessiva di tale moto­re non è nota con precisione ma viene stimata in circa 1500 motori. Per quanto riguarda la revisione, gli stabilimenti di Pomigliano po­tevano revisionare completamente circa 60 motori al mese: tale dato è riferito alla metà del 1943. La revisione del motore era un grosso problema in quanto — come possiamo leggere nelle "Norme per i motoristi ad­detti all'assistenza" — la revisione gene­rale, fissata dopo 200 o 100 ore di funzio­namento, è prevista già dopo 50 ore; inoltre a 25 ore erano necessarie nume­rose operazioni. Va da sé che i motori utilizzati in Africa settentrionale vedeva­no ridurre drasticamente la loro vita operativa. Dalla comparazione dei dati relativi ai due motori emergono alcune interessanti considerazioni. La. prima è che in apparenza il motore Alfa Romeo forniva potenze maggiori dell'originale Daimler-Benz a parità di consumi. Occorre però rettificare tali dati per la tolleranza d'uso, fissata dall'Al­fa Romeo nel 2,5%. Inoltre occorre ag­giungere che alcune prove effettuate al banco (e confermate da varie fonti degne di fede tra cui il Comandante Tullio De Prato) fornivano dati sorprendenti: il DB.601 era più potente di quanto dichiarato dalla casa costruttrice mentre il RA.1000 risul­tava di prestazioni inferiori per via dei materiali autarchici utilizzati che — pur essendo il meglio disponibile in Italia all'epoca — erano inferiori a quelli tedeschi. Questo comportava inoltre sostituzioni più frequenti di varie parti del motore. Se poi a tutto questo aggiungiamo il maggior peso del RA.1000 risulta chiara­mente come le prestazioni generali degli aerei che lo montavano fossero inferiori alle previsioni stimate, basate sui dati del DB.601. Descrizione tecnica Motore ad iniezione diretta a quattro tempi a 12 cilindri in linea a V invertito con angolo di 60°, raffreddati ad acqua; sovralimentato e provvisto di riduttore ad ingranaggi cilindrici. Vista da tergo, rotazione dell'albero motore sinistrosa, mentre quella dell'elica destrorsa. Ogni cilindro è fornito di quattro valvole con comando da alberi a camme. L'alimentazione è fornita da una pompa per carburante tipo Ducati ad ingranaggi FG3501 (corrispondente alla Graetzin ZD 500) o tipo Nardi 12 a palette, la seconda dotata di maggior portata. L'iniezione è fornita di pompa Iniex TPZ 12HM 100/11 oppure Bosch PZ12 HM a 12 cilindri in linea invertiti dotata di automatismo che regola la portata in funzione della pressione e temperatura dell'aria di alimentazione, nonché di di­spositivo d'arresto e disaeratore pendo­lare. Gli iniettori sono Iniex (corrispon­denti a Bosch B94M10) oppure L'Orange 9-2029B. II compressore è centrifugo mo­nostadio dotato di un regolatore — colle­gato ad una capsula barometrica — che determina la portata della pompa: questa è nulla fino a 2100 metri per crescere poi progressivamente fino al massimo che si raggiunge a circa 7000 metri. La massima pressione è di 1,45 kg/cm2, ammessa per non più di l’, e la normale consigliata è di 1,23 kg/cm2. L'accensione, comandata da un magnete gemello Marelli MZM 12BR4 oppure Bosch ZM 12BR4 e utilizzante candele Marelli MR 405 o Bosch DW240 ET8 ad isolante ceramico, avviene nel seguente ordine: 1/8/5/10/3/7/6/11/2/9/4/12. La lubrificazione è garantita da una pom­pa di mandata e due doppie pompe di recupero ad ingranaggi mentre il raffred­damento ad acqua è servito da una pompa centrifuga che muove l'acqua contenuta nel motore pari a 32 litri cui vengono aggiunti anticongelanti e olio Shell o NP Nafta pari al 1,5%. APPARECCHI E COMANDI SUL COPERCHIO POSTERIORE 1. Coperchio posteriore - 2. Magnete gemello - 3. Compressore - 4. Filtro auto pulitore, annesso alla pompa di mandata olio - 5. Pompa del carburante - 6. Limitatore delta pressione d'ali­mentazione - 7. Avviatore - 8. Presa di moto per comando universale - 9. Presa di moto per comando dinamo - 10. Presa di moto per comando contagiri - 12. Prese di moto per comando mitragliatrici - 13. Coperchietto di protezione del raccordo, su! magnete, per il cavo di bassa tensione - 14. Leva comando gas - 15. Molle ammortizzarci per le aste comando gas SEZIONE LONGITUDINALE PROSPETTICA DEI MOTORE R. A. 1000 R. C. 41 Legenda: 1) parete del basamento; 2) albero a manovelle; 3) cuscinetto di banco; 4) cappello del cuscinetto; 5) tirante di irrigidimento; 6) coperchio del basamento; 7) sfiatatoi; 8) reticelle dello sfiatatoio; 9) bocchettone; 10) anello di brandeggio; 11) flangia; 12) contrappeso dell'albero; 13) camera d'olio; 15) fori di passaggio olio; 16) biella; 17) stantuffo; 18) canna del cilindro; 19) sedi valvole; 20) flangia condotto di scarico; 21) can­dela; 22) ghiera di fissaggio canna cilin­dro; 23) valvola di scarico; 24) molle valvole; 25) albero a camme; 26) suppor­to albero; 27) bilanciere comandi valvo­le; 28) coperchio bilancieri; 29) albero con flangia per accoppiamento elica; 30) pignone del riduttore; 31) cuscinetto a rulli posteriore del pignone riduttore; 32) cuscinetto anteriore del pignone; 33) coperchio scatola riduttore; 34) in­granaggio condotto riduttore; 35) cusci­netto anteriore albero comando elica; 36) cuscinetto posteriore albero; 37) presa olio per lubrificazione.
  4. esatto, come dal diario di sviluppo ricordo che restano escluse dagli unlock le skins
  5. Ciao a tutti, Il 2 febbraio 1943 è la data nella quale la Battaglia di Stalingrado giunse alla fine dopo la capitolazione e il segno di resa della 6th Armata. Nel ricordo di quella data vogliamo condividere con voi parte dei piani del nostro team e su cosa stiamo lavorando. Cominciamo parlando di quello che è già completato. Lunedì 9 febbraio abbiamo intenzione di fare un piccolo aggiornamento al sito ufficiale, con il risultato di avere un nuovo elemento che verrà visualizzato nei profili "Premium". Questi disporranno del pulsante "Activate modifications". I proprietari di un account Premium potranno attivare tutte le modifiche senza doverle sbloccare in modalità Campagna. Si ha un account Premium se avete acquistato nella versione Premium, o l'edizione standard, più i due aerei aggiuntivi: La-5 e Fw 190 A-3. L'attivazione delle modifiche (sblocco dei contenuti) sarà un'azione che non potrà essere annullata, quindi prendete una decisione attenta e ragionata prima di fare click sul pulsante. Da notare che questo tasto non attiverà perà le livree degli aeroplani che rimarranno ottenibili solamente attraverso la Campagna. C0s'altro è in arrivo in BOS questa primavera? Naturalmente, sto parlando dell'editor di missione completo e il software per la creazione del server dedicato, disponibili per ogni giocatore. Abbiamo dovuto superare alcune difficoltà temporanee, e ora stiamo lavorando attivamente per la versione utente del FME. Dovrebbe essere pronto in primavera, in aprile o maggio. E lo sviluppo procede, Io e Loft condivideremo interessanti dettagli con voi. E ora qualche parola su quello che arriverà in BOS nei prossimi mesi. Ricordatevi, che sto per raccontare solo una parte del programma che il team sta sviluppando in questo momento. Sto tenendo una buona notizia per l'annuncio successivo. Stiamo per aggiungere 2 nuove versioni della mappa Stalingrado - la mappa estiva e la mappa autunnale e anche nuovi capitoli della campagna che raccontano la storia delle prime fasi della Battaglia nel 3 ° trimestre del 2015. Le mappe saranno disponibili a tutti i proprietari attuali e futuri del gioco di tutti gli account. Il team di progettazione delle mappe include ora l'autore Velikie Loki (Zeus--), creatore di progetti emersi dalla comunità. In meno di 18 mesi dopo aver lanciato l'editor missione ROF per la prima volta, nel mese di agosto 2013 Zeus- con l'aiuto di un piccolo gruppo di appassionati è riuscito a sciluppare una mole di lavoro enorme, senza alcun sostegno specifico da parte nostra. Beh, le nuove mappe sono sicuramente in buone mani ora con questo ragazzo a bordo. I progressi nello sviluppo di tali mappe saranno sicuramente mostrati nei futuri aggiornamenti del blog. E i progetti più prossimi saranno presto condivisi con voi. Quindi, restate in contatto.
  6. Come ormai tutti sapete, tra la roadmap di quest'anno, gli sviluppatori prevedono lo sviluppo del nostro caro 202 "Folgore". Visto che sappiamo dall'esperienze passaste, i modelli di volo si basano sui dati delle versioni catturate dai russi e "riadattate" dai loro meccanici, invito tutti a fare uno sforzo comune e fornire tutte le informazioni utili allo sviluppo del nostro caro caccia nel miglior modo possibile e nel modo più verosimile possibile. ! APPROFITTIAMONE ORA E NON LAMENTIAMOCI DOPO ! una volta raccolto il primo materiale inizierò a dare rilevanza nei forum internazionali di questa discussione. Se qualcuno volesse condividere dati "privati" che non vuole divulgare mi prenderò carico di riceverli e inoltrarli a chi di dovere senza passare per il forum pubblico. Signori, approfittiamone!
  7. I don't have DS server but great, I learned something new. I put airfield position only because I deleted your airport, and tried to do it from zero, the position is totally random. In my opinion there are same problem with "carth point" ... I will study it.
  8. La complessità è giustamente maggiore 14 anni dopo con un mare di cose in più, io ti consiglierei di sperimentare ed approfondire l'uso del menù Camera, la personalizzazione è totale, basta mettersi li di impegno e provare. Gli sviluppatori hanno dato gli strumenti (seppur complessi), bisogna solo imparare ad usarli . Per volare con i gruppi italiani basta contattarci, siamo un po' frammentati su diversi TS, nella sezione dedicata ai Gruppi di Volo puoi contattare direttamente i gruppi o visitare i loro siti per trovare come raggiungerli
  9. Ciao Duccio, hai provato nel menù Camera > Default ?
  10. I recreated the airport and moved points taxi away from the VPP, now take off works well (I have not checked the landing) Test_Recon_Russian_v1b.zip
  11. Nice Skin 5tuka! Download and try it this night!
  12. I am still in office (23:00) but tomorrow I'll try to give a look to your mission.
  13. lol! btw I'm waiting for your Skin!
  14. I'm really happy, currently my skins have exceeded 200 downloads Small but great satisfaction!
  15. Hi Habu, Can you post the mission? I don't have problem on this point
  16. But I think it is something that should be developed byusers...
  17. Parlando ieri sera con un vero esperto, che è qui e ci legge ma resta nell'anonimato mi sono state delle dritte strepitose sia per la Wehrmacht che per la controparte Russa, appena elaborate vedrò di condividerle. A vedere tutti questi libri vorrei leggerli tutti però che peccato che tra le truppe di terra presenti in BoS non abbiano messo il Tiger o i Marder (va beh che siamo in un simulatore di volo ma durante la campagna scorrendo le unità con il tasto F5 si vedono delle battaglie capolavoro!)
  18. Salve a tutti, vorrei disturbavi per chiedere se qualcuno sa indicarmi un volume, un libro, un saggio o qualsiasi sorgente che possa darmi delucidazioni sulle strategie e dottrine regate all'uso dei blindati e mezzi sul fronte russo. In specifico cerco la conformazione delle colonne armate, come erano strutturate (con che mezzi) le linee di rifornimento e alle tecniche d'ingaggio; sono ben consapevole che è come chiedere di contare le gocce del mare ma devo tirare delle somme per alcune missioni e vorrei avere delle fonti diverse da quelle che già possiedo Grazie in anticipo a chi risponderà!
  19. Il moderatore del forum italiano è momentaneamente lontano dal forum per motivi personali, non appena possibile gli verrà segnalata la necessità di chiudere.
  20. Ciao Federico, purtroppo ti devo dare ragione e con altrettanto dispiacere devo comunicarti che sarà pressoché impossibile che tornino sui propri passi. Posso tuttavia consigliarti di provare a lasciare al pc di giocare la campagna, ovvero se la giochi in modalità semplice e attivi l'autopilota, puoi lasciare alla AI il compito di portare a termine la missione e accelerare il tempo a X2
  21. Riporto le foto pubblicate su Facebook 16 ore fa sulla pagina di IL-2: (si parla di 2 settimane al completamento)
  22. Confermo che se è come ROF, tutte queste configurazioni vengono fatte dal file *.sds che definisce le impostazioni del server
×
×
  • Create New...